L’ Outsourcing Low-Cost è morto: 4 motivi per cui affidarsi a un BPO di valore

L'assunzione di personale, strumenti e competenze dall'esterno oggi ha un valore ben più elevato di ciò che poteva offrire il BPO 10 o 20 anni fa. Scopri perché un outsourcing low cost può nascondere costi inaspettati generati da servizio anacronistico e privo di avanzamento tecnologico.

Cosa trovi in questo post:

I giorni dell’Outsourcing low-cost sono finiti.

L’assunzione di personale, strumenti e competenze dall’esterno oggi ha un valore ben più elevato di ciò che poteva offrire il BPO 10 o 20 anni fa.

Il mondo ha accelerato le sue dinamiche attraverso la trasformazione digitale e le aziende non possono più ignorare il nuovo paradigma del mercato. 

Fare impresa significa saper sfruttare partnership basate su strategie, strutture e incentivi che generano valore. Niente a che vedere con il Business Process Outsourcing low-cost messo sul piatto qualche tempo fa.

Differenze tra Outsourcing low-cost e BOP oggi

Per ricevere un valore reale dall’outsourcing, clienti e fornitori devono raggiungere e concludere accordi in modo più ponderato e strategico. Inutile concentrarsi esclusivamente sul prezzo.

Il low-cost è solo sulla carta.

Anche se un’azienda strappa un prezzo altamente competitivo per assicurarsi un servizio BPO, i costi che emergeranno dalle defezioni e dalle lacune di un outsourcing low-cost equivalgono a un BPO high-cost.

Oggi, dopo aver vissuto le esperienze di pandemia e lockdown, la trasformazione digitale determina il successo di qualsiasi organizzazione. Perciò è fondamentale volgere lo sguardo oltre quelli che sono stati fino a ieri i parametri per la sopravvivenza delle imprese

In primis, il prezzo e i costi. Oggi il BPO è molto di più.

Secondo le ricerche, si prevede che le aziende spenderanno 6,3 trilioni di dollari in investimenti diretti nella trasformazione digitale tra il 2022 e il 2024.

Le relazioni tra aziende e fornitori BPO sono diventate cruciali per il successo del business.

L’outsourcing non è più solo una leva per servizi tecnologici a basso impatto sul bilancio aziendale. Affidarsi a un partner BPO significa poter contare su servizi più rapidi ed economici. Allocare attività chiave in esterno per promuovere la crescita del business, migliorare le esperienze dei clienti e ottenere un vantaggio competitivo nei confronti della concorrenza.

Outsourcing-Low-Cost-vs-BPO-di-valore-continua-a-leggere-Acca-19-Contact-Center-e-servizi-BPO

4 Indizi per riconoscere un outsourcing low-cost da un BPO di qualità

Ecco alcune best-practices applicate da un BPO di valore che differenziano la partnership da un outsourcing low-cost:

1. Rapidità e velocità di esecuzione

La capacità di rispondere rapidamente alle nuove esigenze dei clienti, alle nuove opportunità di mercato e alle mutevoli condizioni di mercato differenziano l’outsourcing low-cost da un vero BPO. 

L’accesso a un pool più ampio di risorse e talenti esterni consente alle aziende di aumentare e diminuire le risorse in base alla domanda.

Spesso è più efficace sfruttare l’investimento di un fornitore di servizi in strumenti, sistemi, processi e talenti dedicati allo sviluppo di una procedura specifica, piuttosto che investire un budget ridotto per sviluppare l’appalto di attività a basso impatto sul fatturato.

Un BPO efficace si adatta rapidamente al cambiamento nelle capacità e nelle potenzialità del business.

2. Gestione del talento e costi di supporto 

Assicurare un migliore utilizzo delle risorse umane è una strategia essenziale per la maggior parte delle organizzazioni nell’attuale panorama economico. 

Con i mercati dei capitali fortemente inaspriti e sempre più volatili, le organizzazioni che hanno fatto affidamento principalmente su acquisizioni e recruiting interno per guidare la crescita, dovranno affrontare sfide considerevoli nel breve e medio termine. 

Outsourcing-Low-Cost-vs-BPO-di-valore-acquisizione-talenti-e-business-strategy-Acca-19-Contact-Center-e-servizi-BPO

I vantaggi andranno invece a favore delle organizzazioni che sanno fare di più con ciò che hanno – aziende agili e innovative. Imprese con la capacità di sfruttare il personale interno e gestire le partnership BPO in modo flessibile e disciplinato. Soprattutto in modo strategico affinchè il talento racchiuso nei team di outsourcing venga condiviso complessivamente all’interno del processo di business dell’azienda

In questa configurazione, le metriche operative, gli indicatori chiave di prestazione e i programmi di governance degli outsourcer si concentrano sugli indicatori di talento totali che coprono le risorse aziendali come al solito/stato stazionario, risorse flessibili/progetto e reclutamento/mantenimento.

3. La falla nella Cybersecurity 

Concentrarsi e investire di più sulla sicurezza informatica è una tendenza in crescita data la digitalizzazione imperante e l’aumento delle istanze per attacchi informatici.

Proteggersi, in questo senso, significa anche affidarsi a collaboratori BPO formati e capaci di prevenire insufficienze informatiche, errori processuali, carenze hardware e software. Un outsourcing low-cost non è in grado di assicurare tutela informatica.

Quando un’azienda utilizza un fornitore outsourcing, stabilisce connessioni tecnologiche con il fornitore. Il rischio? Condividere dati, a volte sensibili, e correre il rischio di diffonderli all’esterno dell’azienda.

La maggior parte delle aziende BPO segue standard di conformità stabiliti da istituzioni come ISO e HIPAA per certificare la sicurezza delle comunicazione e della condivisione dei dati. Anche quando i team BPO lavorano in remoto, si è certi che questi standard e processi vengano seguiti pedissequamente.

4. Il paradosso dell’IA

Se un outsourcing low-cost non assicura l’impiego di talenti, processi di business e metodologie all’avanguardia, come può l’automazione avanzata contribuire al successo del cliente? In questo caso l’automazione non viene nemmeno presa in considerazione dall’outsourcing low-cost, semplicemente perché non esiste.

Lo sviluppo del machine learning e dell’intelligenza artificiale ha garantito notevoli risparmi sui costi, la presenza di “manodopera digitale” affidabile, accuratezza e qualità dei servizi BPO, miglioramento delle informazioni e delle analisi e persino ridotto i tempi del ciclo dei processi. 

Una vera e propria svolta nel mondo del Business Process Outsourcing. Con l’evoluzione dei tempi, tutto questo diventerà presto la prassi.

L’Intelligenza Artificiale offre alle aziende un vantaggio, con un’agilità operativa notevolmente migliore, tempi di marketing più rapidi e standard migliorati. Ciò spiana la strada a una migliore Customer Experience per il cliente e offre un servizio migliore anche a costi ragionevoli.

Come affrontare il passaggio dall’outsourcing low-cost

Se la maggior parte delle aziende ha compreso la necessità di un cambio di mindset e di strategia, adottando misure più o meno radicali verso la digital transformation, un problema incombe sul business process di queste organizzazioni: la carenza di talenti e la scelta di un outsourcing valido ed efficace.

Come affrontare questo scollamento?

In questi articoli forniamo spunti interessanti per scegliere in maniera adeguata e consapevole un partner BPO e abbandonare definitivamente l’outsourcing low-cost:

Coltivare partnership di valore in un periodo in cui le aziende sono concentrate per trovare e mantenere al proprio interno “talenti digitali”, i fornitori BPO stanno diventando sempre più essenziali nel fornire un tipo di competenze di cui le aziende hanno estremo bisogno.

Outsourcing low-cost: pianificazione, obiettivi e strategia fanno la differenza

Un importante contributo alla crescita del settore BPO è stata la volontà di pianificare meglio le esigenze aziendali future, come la centralizzazione dei processi globali e l’utilizzo di personale in outsourcing altamente qualificato pronto a offrire competenze tecnologicamente avanzate. 

Per garantire ulteriormente la crescita, le organizzazioni BPO hanno diversificato le proprie capacità di offerta per accogliere una vasta gamma di aziende, che vanno dai piccoli attori alle grandi multinazionali.

Cosa possiamo fare per te

Qualunque siano le esigenze di outsourcing dei processi aziendali della tua organizzazione, Acca 19 offre le capacità necessarie per aiutarti a raggiungere gli obiettivi del tuo team in termini di efficienza, mitigazione del rischio e maggiore produttività.

Abbiamo sviluppato la nostra esperienza nell’ottimizzazione dei Contact Center assistendo i reparti dedicati al customer care e all’assistenza di numerose organizzazioni attraverso la trasformazione digitale. Abbiamo affrontato con loro il cambiamento più significativo degli ultimi tempi ottenendo grandi risultati. 

Contattaci: puoi fidarti del nostro lavoro.

Ricevi subito informazioni sui servizi Acca 19

Hai delle domande sull’articolo che hai appena letto? Vuoi ricevere una consulenza
specifica per la tua azienda o la tua attività di business? Compila il form qui sotto e ricevi subito l’assistenza dedicata dal nostro team di esperti.

Tutti i campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!